Il Lavoro Subacqueo… figlio di un Dio Minore

Questo spazio nasce per divulgare la conoscenza di un mondo sconosciuto al “grande pubblico”: è il mondo del Lavoro Subacqueo Italiano. Un settore che vanta ormai decine e decine di anni di storia e che ha visto nel corso di oltre mezzo secolo nomi che sono diventati una leggenda.
Purtroppo però questo settore in Italia è considerato – per la mancanza di una regolamentazione – figlio di un Dio minore. Sono molti lustri che mi sono impegnato per la realizzazione di una “legge-quadro” che possa conferire a questo ambito la dignità di una legge che possa determinare per tutti quella sicurezza operativa antinfortunistica fino ad ora affidata alla Norma Tecnica UNI 11366 ed adottata dalle Ordinanze delle Capitanerie di Porto in assenza, appunto, di una legge che oltre a definire le modalità operative – tipico di una norma tecnica – definisca anche i profili dei requisiti delle aziende, degli operatori, gli ambiti operativi. Italia è l’unico Paese Europeo a non disporre di una regolamentazione legislativa in materia. Persino la Svizzera e l’Austria, Paesi senza alcun sbocco sul mare si sono dotati di legislazione specifica per regolamentare questo importante settore del mondo produttivo.

Lascia un commento